Come allungare la vita di un motore

Da Federico Cristalli • Pubblicato il 06 Set 2022 in Consigli

Nessun commento

Come allungare la vita di un motore? I motori sono in grado di percorrere centinaia di migliaia di chilometri. Alcuni ne percorrono veramente tanti, altri iniziano ad accusare problemi molto prima.
Qual è il segreto per fare tanti chilometri prima di revisionare un motore? Diversi sono i consigli da seguire che vanno dalla corretta manutenzione alla modalità di utilizzo. Vediamone qualcuno insieme.

1. Manutenzione

Effettuare il cambio dell’olio lubrificante ogni 15.000, massimo 20.000 Km impiegando olio di buona qualità. Il rabbocco e il cambio dell’olio, eseguiti con regolarità, sono fondamentali per la tua auto: l’olio serve infatti a mantenere il motore in perfetto stato, evitando malfunzionamenti e danni più seri, garantendo fra le altre cose: lubrificazione delle parti meccaniche e protezione dalla corrosione.

2. Riscaldamento

Non tirare mai il motore a freddo. La miglior cosa da fare è partire una ventina di secondo dopo l’avviamento a freddo e quindi procedere piano, cambiando le marce in modo da mantenere il motore a basso regime. Gradualmente, mano a mano che il motore si scalda si potrà poi premere di più il pedale e raggiungere regimi di rotazione via via più elevati.

3. Stile di guida (acceleratore e cambio)

Se vuoi che il tuo motore arrivi a toccare un chilometraggio il più elevato possibile, devi utilizzarlo con accelerazioni dolci. Se hai fretta e schiacci sempre tutto il gas sottoponi il motore ad uno stress maggiore con usura precoce di tutti i componenti e materiali come cilindri, pistoni e cuscinetti.
La fase più critica è quella della ripartenza da fermo: concentrati su questa e accelera in modo graduale. In questo modo sarai premiato per la guida parsimoniosa anche in termini di consumo di carburante.
Inoltre, non tirare assolutamente le marce. I motori turbo sia benzina sia diesel hanno tanta coppia a bassi regimi per cui tieniti basso: con un motore a benzina non salire sopra i 3.000 g/m e con un diesel puoi anche cambiare a 2.500 g/m.

4. Livello liquidi

Controlla periodicamente anche una volta al mese il livello dei liquidi. Quelli che puoi verificare personalmente con facilità sono il livello dell’olio motore, del liquido refrigerante e quello dei freni. Se per qualche causa (rottura di un tubo o altro) il tuo motore resta senza acqua o senza olio, e non te ne accorgi subito, potrà subire danneggiamenti seri. Questi sono quelli vitali, poi c’è anche il livello dell’acqua dei tergicristalli. Segui le indicazioni riportate nel libretto di uso e manutenzione.

5. Carburante e additivi

La qualità del carburante è importante. Mentre con la benzina hai poca scelta, sul diesel puoi fare attenzione visto che alla pompa è disponibile una qualità di diesel migliore ma più costoso. Ogni tanto fai un pieno di quello migliore! Infine, non trascurare l’importanza degli additivi che, rimuovendo le impurità presenti nel sistema di lubrificazione e alimentazione, assicurano una minore usura e corrosione nel tempo, oltre che consumi minori.

Notez cet article

Lasciate un commento

Il vostro indirizzo di posta elettronica non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *