Come scegliere il pneumatico corretto?

Da Federico Cristalli • Pubblicato il 22 Ago 2019 in Consigli

Nessun commento

Dopo aver dedicato un breve video sulle nostre pagine Facebook e Instagram inerente alla lettura dell’etichetta degli pneumatici, vediamo di approfondire il discorso calandoci nei panni di un cliente che necessita di cambiare le proprie gomme. Se la spiegazione non vi sarà troppo chiara, non temete! Nei nostri negozi troverete un personale qualificato in grado di consigliarvi la misura di pneumatici adatta al vostro veicolo semplicemente consultando il vostro libretto.

 

PER PRIMA COSA, CONSULTARE IL LIBRETTO DI CIRCOLAZIONE

C’è un apposita pagina del vostro libretto di circolazione dell’auto in cui sono indicate le misure supportate dal veicolo. Nel caso dell’immagine riportata sotto, che useremo come esempio, l’automobile può montare le seguenti:

195/65 R15 91H

205/50 R17 93H

205/55 R16 91H

205/60 R15 91H

225/45 R17 91H

205/55 R16 91Q M+S

 

Cosa significano questi codici riportati sia sull’etichetta che sullo pneumatico? Se non avete visto il nostro breve video, vi facciamo un breve riassunto. Prendiamo come esempio la prima misura:

195/65 R15 91H

195 è la larghezza dello pneumatico espressa in millimetri;

65 è l’altezza della spalla espressa in percentuale sulla larghezza. In questo caso, la spalla dello pneumatico misura il 65% di 195 mm.

R è un indice che ci ricorda che la struttura dello pneumatico in questione è radiale.

15 è il diametro della gomma espresso in pollici.

Molto spesso – lo diciamo per esperienza – i clienti si presentano in negozio unicamente con queste misure sopracitate, magari scritte su un pezzo di carta, senza considerare le successive diciture, altrettanto fondamentali per la buona tenuta della gomma e per non incappare in spiacevoli problematiche durante la revisione o un controllo delle forze dell’ordine.

Nel caso specifico, 91 è l’indice di carico che esprime una quantità massima di chilogrammi che lo pneumatico può supportare. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, 91 non sono i chilogrammi supportati, ma è semplicemente un indice numerico che fa riferimento a un’apposita tabella che riportiamo qui sotto e che, in questo caso, corrisponde a 615 kg.

H è l’indice di velocità. Anche in questo caso c’è una tabella di riferimento da consultare che vi alleghiamo.  L’indice di velocità indica la velocità massima entro cui la prestazione dello pneumatico è garantita. Come possiamo vedere in tabella, le lettere non sono in ordine alfabetico e nel nostro caso H indica una velocità massima di 210 km/h.

Mentre per quanto riguarda le misure non è possibile discostarsi da quelle segnate sul libretto, nel caso dell’indice di carico e di velocità non è necessario che gli indici riportati sulle gomme che andiamo ad acquistare siano esattamente gli stessi. L’importante è che, facendo riferimento alle tabelle indicate, siano uguali o maggiori. Sempre facendo riferimento al caso preso in esame, in cui l’indice di carico è 91, possiamo acquistare pneumatici che hanno un carico pari a 91, 92, 93, 94, 95 e così via, purchè non sia inferiore. Se l’indice di velocità è H, allora andranno bene H, V, ZR, W e Y: l’importante è che non vengano montate gomme il cui indice è inferiore ad H, questo anche se la vettura in questione non è in grado di superare una velocità di 200 km/h.

Quanto detto è sempre valido con un’unica eccezione: quando si montano gomme invernali (la cui circolazione è consentita solo nella stagione fredda), è possibile montare gomme che abbiano un indice di velocità inferiore a quello indicato sul libretto, purchè sia superiore a Q.

 

SAPERE SEMPRE LA MISURA DELLE GOMME GIÀ MONTATE

Concludiamo con un’ultima avvertenza. Sul libretto possono essere indicate diverse misure compatibili con il veicolo, per cui non è sempre sufficiente recarsi nel punto vendita con il libretto in mano senza sapere quali pneumatici sono già montati: in tal caso il venditore non saprebbe quali gomme darvi perché non conosce il diametro dei cerchi attualmente montati o, nel caso vogliate sostituire solo due gomme, la misura delle altre due. Questa molteplice possibilità è il caso dell’esempio di cui abbiamo parlato finora, ovvero quello di una macchina che può montare fino a sei misure. Il cliente quì dovrà fornire non solo il libretto ma anche informare il venditore della misura attualmente montata o quantomeno della misura del diametro dei cerchioni. Proseguendo con il nostro esempio, se l’automobilista in questione ha dei cerchi da 17 pollici, è evidente che la lista delle possibilità si ridurrà a due sole misure: 205/50 R17 93H e 225/45 R17 91H.

 

Lasciate un commento

Il vostro indirizzo di posta elettronica non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.