Pulire i cerchi in lega: consigli ed errori da evitare

Da Federico Cristalli • Pubblicato il 27 Mag 2022 in Consigli

Nessun commento

Pulire i cerchi in lega è un’operazione facile e veloce se fatta nel modo corretto, per quanto il fai da te faccia pensare che sia scomodo e complicato. La pulizia dei cerchi in lega è fondamentale in molti casi per proteggerli dall’usura soprattutto dopo l’inverno e l’estate, in base alla zona in cui vivete. Vediamo allora cosa serve per pulire i cerchi in lega ma soprattutto gli errori da evitare nella pulizia dei cerchi in lega.

 

Gli interventi extra per evitare danni

I cerchi in lega sono croce e delizia per gli appassionati, belli e funzionali (su auto con freni particolarmente esigenti di aria ma anche di pulizia frequente). Prima di passare ai consigli e agli errori da non fare nella pulizia dei cerchi vediamo quanto spesso va fatta la pulizia dei cerchi in lega? Di norma pulire i cerchi in lega fa parte delle fasi del lavaggio auto, ma in alcune situazioni può essere un’operazione extra per evitare cerchi in lega graffiati e corrosi. Lo sporco che si attacca ai cerchi normalmente è composto da polvere e particelle metalliche che diventano tutt’uno con la vernice dei cerchi. Ma non solo. Il sale e la sabbia cosparsi in inverno sono i principali colpevoli di tracce di ossidazione nascoste. Lo stesso vale anche per le auto guidate in località balneari esposte a salsedine e sabbia trasportata dal vento. In questi casi, la pulizia accurata dei cerchi seguendo i passaggi qui sotto è fondamentale e va al di là dell’estetica dell’auto.

Consigli passo-passo

La pulizia dei cerchi non richiede particolari attrezzature, ecco cosa serve per pulire i cerchi senza fatica:

– un secchio per diluire il sapone e una spugna;
– una spazzola e uno scovolino cilindrico più grande, di quelli che si usano in casa o un pennello;
– del sapone neutro per auto o in alternativa detergente specifico per cerchi in lega per velocizzare la pulizia;
– panno in microfibra;
– lucido per cerchi.

Tutti questi prodotti sono facilmente reperibili in tutti i negozi Carter-Cash, nel reparto dedicato alla pulizia e al lavaggio dell’automobile.

Vediamo subito quali sono i passaggi corretti per pulire i cerchi in lega.

1) Rimuovere con un getto abbondante di acqua i residui grossolani di sporco dai cerchi in lega: non preoccupatevi se il nero dei freni non va via in questa fase;

2) Se avete un detergente specifico per cerchi, passate direttamente al punto 3, altrimenti diluite del sapone neutro per auto in un secchio e dateci dentro con olio di gomito. Spazzolino e scovolino vi aiuteranno a rimuovere lo sporco tra le razze e nei fori dei perni (se non c’è borchia). Dopo aver rimosso tutto lo sporco, saltate al passaggio 4;

3) Se la pulizia dei cerchi non è tra le operazioni per cui volete fare troppa fatica, in commercio esistono pulitori per cerchi in lega. Si nebulizzano sui cerchi e quando cambiano colore è il momento di passare lo scovolino con meno fatica e poi risciacquare. E’ un metodo meno faticoso di pulire i cerchi.

4) Risciacquare abbondantemente i cerchi con acqua e asciugare con il panno in microfibra;

5) Applicare con un panno un prodotto cera liquida per facilitare la successiva pulizia dei cerchi in lega.

Gli errori da evitare

Esattamente come per il lavaggio auto fai da te, ci sono errori apparentemente banali da evitare nella pulizia dei cerchi in lega:

– Pulire i cerchi in lega strofinando la spugna prima di ammorbidire lo sporco con acqua (rischio graffi);
– Lavare i cerchi in lega al sole o quando sono caldi (il detergente si asciuga e forma aloni);
– Usare sgrassatori universali molto aggressivi;
– Pulire i cerchi su strada pubblica o dove non è permesso. Il lavaggio andrebbe effettuato in aree dedicate dove è prevista raccolta e depurazione delle acque reflue.

 

5/5 - (1 vote)

Lasciate un commento

Il vostro indirizzo di posta elettronica non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *